Beyond Project Controls

Desidero presentare il mio blog ” Beyond Project Controls” che avevo già iniziato nel 2020, pubblicando alcuni post in lingua inglese ma ora ho deciso di privilegiare articoli in lingua italiana.

” Perché questo titolo? Il controllo del progetto (project controls) ha così tante implicazioni che è difficile segnarne il confine; anzi, esso espande continuamente, come qualsiasi altra disciplina. Il project controls è una disciplina poco nota in Italia anche se negli ultimi tempi riscontro un crescente interesse su questo tema, anche evidenziato dalle offerte di lavoro per persone esperte di project control, come project controls manager, project controls specialist o planner di progetto e cost controls engineers. Il project control nella sua valenza tradizionale comprende la pianificazione, programmazione e controllo del progetto, con enfasi su tempi, costi e controllo dello scopo del lavoro: in una parola le componenti del piano di baseline.

Nella sua accezione più ampia il project control comprende anche la gestione dei rischi, la gestione della comunicazione con relativo sistema documentale, la gestione delle variazioni (change) allo scopo del lavoro e la qualità. Infatti in grandi progetti all’estero non è inusuale che il project controls manager o director sia responsabile di una serie di processi chiave di project management.

In sostanza, il controllo di un progetto coinvolge molti processi e un “sistema di controllo del progetto” ha implicazioni con l’organizzazione, le politiche aziendali e, virtualmente, con tutti i processi e le discipline di gestione del progetto. Un esempio: l’importanza di gestire e migliorare i rapporti contrattuali, che è un parametro nuovo rispetto ai tradizionali tempi, costi, qualità.

Il blog Beyond Project Controls tratta del sistema integrato di project control e dei processi specifici che lo compongono. Ritengo infatti che l’evoluzione del project control va proprio verso l’integrazione di processi, al fine di migliorare la capacità di project management del Committente e degli Appaltatori, con le rispettive esigenze e necessita.

Il blog tratta anche di argomenti molto specifici posti sul “confine” del project control ma che hanno impatti sensibili sul project management, come le tecniche di analisi dei ritardi (schedule delay analysis) per la gestione contrattuale e dei claim, le tecniche di mappatura del float di programmi (project schedule) di grandi dimensione di centinaia di attività tipici nei progetti EPC, le tecniche quantitative di analisi dei rischi (QSRA quantitative schedule risk analysis), applicate alla programmazione (ormai uno standard nei progetti più importanti all’estero), oltre a temi più classici come l’applicazione di metodologie earned value management o approfondimenti su processi e strumenti di project management, come i project delivery method.

Vorrei chiudere la presentazione di questo blog con un cenno ad un ultimo tema a me caro: quello delle relazioni contrattuali che, a mio parere, rappresentano un nuovo fattore critico per il successo di un progetto. Il project management per aver successo deve infatti essere “contrattualizzato” e coinvolgere tutti gli stakeholder contrattuali; questo aspetto l’ho appreso proprio lavorando su grandi progetti in ambito internazionale.

Spero che troviate i post di vostro interesse e vi ringrazio dei commenti che vorrete fare.